ZONA ROSSA: Gli Uffici Acli rimangono aperti.

 

In zona rossa gli uffici Caf Acli (e Patronato) sono autorizzati a rimanere aperti ed operare nel rispetto delle misure di sicurezza previste dal nuovo Dpcm, con ingressi contingentati.

Le sedi della provincia di Ancona restano quindi regolarmente aperte, confermando gli appuntamenti già presi e dando la possibilità, a chi deve ancora farlo, di prenotare il proprio.  L’ingresso in ufficio è consentito esclusivamente su appuntamento e si consiglia di portare con sé l’apposita autodichiarazione Modello autodichiarazione ( Modello autodichiarazione ) certificante il motivo dello spostamento.

Negli uffici viene garantito l’utilizzo delle mascherine da parte di tutto il personale e la regolare igienizzazione degli ambienti. Chiediamo invece, ai nostri clienti, il giorno dell’appuntamento, il rispetto di alcune semplici regole d’accesso, doverose per garantire la salute delle altre persone presenti:

  1. PUNTUALITÀ: si richiede al cliente di arrivare all’orario previsto dall’appuntamento. Ritardi comporterebbero uno scorrimento di tutti gli appuntamenti successivi e possibili accavallamenti. Per tal motivo, in caso di ritardo, il cliente verrà invitato a riprendere un nuovo appuntamento. Di contro, un eccessivo anticipo potrebbe condurre ad assembramenti in sala d’aspetto (sosta max di due persone) o all’esterno dell’ufficio;
  2. MASCHERINA: è obbligatorio, per poter entrare e permanere all’interno degli uffici, l’utilizzo della mascherina correttamente indossata; 
  1. SINTOMI INFLUENZALI: è assolutamente vietato l’ingresso a tutti colore che presentino sintomi febbrili e/o simil influenzali, che negli ultimi 14 giorni sono entrati in contatto con soggetti positivi al covid 19 o che siano rientrati da zone a rischio (indicazioni OMS). 
  1. MANI: al momento dell’ingresso è fatto obbligo igienizzare le mani con i prodotti presenti degli appositi dispenser, posizionati in sala d’attesa e sul banco dell’accettazione. 
  1. DISTANZA: per tutto il tempo di permanenza all’interno dei locali è chiesto il rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro nei confronti degli operatori e degli altri utenti. 
  1. EVITARE ACCOMPAGNATORI: se non strettamente necessario per la persona o per lo svolgimento della pratica, si invita ad entrare non accompagnati.

 

Condividi sui tuoi social network preferiti!

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *

Accetto la Privacy Policy